sponsor

    Rotoli: “Vi spiego il mondo del Footgolf”

    L’intervista esclusiva con l’ex calciatore professionista

    Nella nostra virtuale sala stampa oggi abbiamo ospitato l’ex calciatore e bandiera dello Spezia Ivano Rotoli, oggi capitano del Footgolf Spezia. 

    Ciao Ivano, spiegaci come sta vivendo la squadra questo periodo di inattività. C’ è voglia di giocare?

    Ciao a tutti. Beh, con affanno…nel senso che tra le nostre fila , ogni tesserato ha portato tanta allegria e entusiasmo, e questo è stato ben visibile in ogni manifestazione organizzata in terra spezzina ma ancora di più fuori, in campi extra provincia, dove siamo arrivati a portare anche più di venti ragazzi! La voglia di giocare è incontrollabile, alcuni di noi si inventano putt in casa, nei giardini, al lavoro, poi c’è anche chi anche va a dormire col pallone nuovo appena comprato! Roba da matti ma fidatevi, è bello proprio per questo, il footgolf dà emozioni nuove e diverse”

    Da capitano e “traghettatore” di questi ragazzi, che sicuramente ti vedono da esempio, cosa consiglieresti loro di guardare o studiare in questi giorni diciamo di stop dalle attività?

    “Tanti video, per studiare le tecniche usate dai giocatori più forti, come approcciare alle buche, come andare a pattare e come prepararsi…su questo tema noi abbiamo in Federico Figoli l’esempio lampante di come allenamento e “studio” abbiano fatto la differenza sin da subito per acquisire sicurezza in se stessi e migliorare”.

    Come sappiamo ormai, il footgolf è in primis una sfida contro se stessi…. Spiegaci: quando una gara va storta, e immagino possa capitare spesso all’inizio, come bisognerebbe reagire?

    “Gare storte? Guarda, ricordo già con nostalgia i viaggi di ritorno in macchina con Giulio, Federico e Alessio…regnava un silenzio tombale per le figuracce fatte! È incredibile come si possa fare sugli stessi campi risultati eccellenti e risultati orribili! La cosa più difficile da allenare è la testa, la concentrazione, la capacità di mettersi alle spalle una buca andata male; queste sono cose che si possono migliorare soltanto giocando, giocando e giocando ancora…prendendo fiducia in se stessi”.

    Se la stagione dovesse partire cosa ti aspetti, a livello di risultati, da te stesso e dalla squadra?

    Mi aspetto di portare a casa delle coppe, dei premi e dei punti importanti almeno per quel che riguarda la mia categoria (la over 45), cosa che potrò ottenere solo se riuscirò a domare la voglia di chiudere in fretta le buche e trovare il giusto mix tra istinto e ragione, perché questo sport è fatto di strategia e tecnica; fortunatamente sono due capacità allenabili e tramite le quali puoi migliorare te stesso in ogni percorso… se vinci la sfida con te stesso hai ottenuto già il tuo grande risultato…se poi batti anche il campo (il cosiddetto PAR) bisogna esser piu che soddisfatti! Non vedo l’ora di vedere anche i miei compagni all’opera! La vittoria di uno è la vittoria di tutti. Credo, per quello che ho visto fino ad oggi, che come squadra , possiamo davvero toglierci tante soddisfazioni…

    Vuoi aggiungere altro?

    “Si. A nome del Footgolf Spezia Auguro Buona Pasqua a tutti voi e a coloro che ci seguono. Vi aspettiamo ancora numerosi appena si potrà ripartire! Grazie a tutti”.

    Other Articles

    1 Categoria Gir. DNews

    Leave a Reply