sponsor

    Ivaldi: “Eccellenza, Promozione e calcio giovanile? Vi spiego tutto”

    Le dichiarazioni del Presidente regionale

    Giulio Ivaldi è stato intervistato da Settimana Sport dove ha parlato della ripresa del campionato di Eccellenza, sul possibile format è per finire sul calcio giovanile. Queste le sue dichiarazioni:

    Eccellenza. Purtroppo la linea “sportiva” non era l’unica percorribile. Ha prevalso la linea della sicurezza e antipandemica, che ha tenuto conto delle tante difficoltà a cui stanno andando incontro le società. Noi siamo stati coerenti fino all’ultimo con il format proposto qualche giorno fa, ma alla fine abbiamo dovuto adeguarci. Certo non possiamo far retrocedere chi non gioca per motivi pandemici, se chi gioca non retrocede, e viceversa”.

    Ripartenza. “Per i tempi bisogna risolvere quanto prima il discorso degli allenamenti collettivi. Poter riprendere il 28 marzo sarebbe già una bella cosa. Confido che in campo si presentino più squadre possibili. Dobbiamo fare un ragionamento sui playout perchè senza retrocessioni non hanno senso, sarebbero 25 partite che fra tamponi e rimborsi ai giocatori e altre spese forse non val la pena far giocare”.

    Tamponi. “Per chi giocherà, i tamponi costeranno 9,50 con la Federlab, ma anche come FIGC saremo al fianco delle società, in attesa di contributi in arrivo dal Decreto Sostegno“.

    Dalla Promozione in giù. Purtroppo sotto l’Eccellenza siamo e saremo fermi”.

    Calcio Giovanile. “Dispiace soprattutto per i ragazzi del settore giovanile, per loro sarà un disastro. In sede di programmazione della prossima stagione dovremo avere un occhio di riguardo per loro o facendo slittare l’età della quota o creando dei campionati ad hoc solo per loro. L’unico aspetto positivo è che avremo più tempo per organizzare la prossima stagione”.

    Other Articles

    Eccellenza Gir. BNews

    Leave a Reply