sponsor

    Genoa, Sassuolo, Monza e Watford in fila per Kouda

    La giovane mezzala classe 2002 della Folgore Caratese sta strabiliando un po’ tutti in questo campionato di Serie D. Il patron Michele Criscitiello ha già rispedito al mittente un’offerta di Galliani per il Monza.

    Proprio prima del match poi perso ieri sera dalla sua Sampdoria contro la sua ex squadra Spezia il terzino blucerchiato Augello aveva detto che per lui “la Serie D è stata palestra di vita, mi ha aiutato a crescere.” Ora un altro giovane calciatore che milita in IV Serie potrebbe presto crescere nel professionismo.

    Si tratta di Rachid Kouda, giovanissimo centrocampista classe 2002 che sta stupendo un po’ tutti con la maglia della Folgore Caratese.

    Il ragazzo è infatti già alla seconda stagione in Serie D e quest’anno è diventato titolare nel sodalizio del presidente Michele Criscitiello con 11 presenze e 1 rete.

    Originario del Burkina Faso, è però italianissimo essendo nato a Cantù.

    Fisico statuario, 190 cm. di strapotere atletico si inserisce nella categoria delle mezzali moderne: quelle fisiche che amano inserirsi.

    Il giocatore sta strabiliando un po’ tutti prendendosi il posto da titolare nella squadra di mister Longo ad appena 19 anni.

    Su di lui ha già fatto un tentativo andato a vuoto il Monza con l’offerta di Galliani respinta proprio da Michele Criscitiello.

    Non vendiamo, figuriamoci se svendiamo” questa in sintesi la risposta del noto giornalista e presidente del sodalizio di Carate Brianza.

    Il giocatore è sotto osservazione da parte di vari club professionistici: Genoa, Sassuolo e Watford hanno visionato dal vivo il ragazzo con gli inglesi che sembrano in netto vantaggio.

    “Il ragazzo non cresce in una Primavera 2 ma quest’anno deve giocare in D con i grandi. Sarà ceduto e farà la sua carriera quando qualcuno gli potrà offrire qualcosa di meglio della Caratese. Ora deve pensare solo a studiare e ad allenarsi da professionista” ha aggiunto Criscitiello.

    Un nome di cui si dovrebbe sentire parlare presto, un po’ come successo ad Augello e a tanti altri giocatori partiti dai dilettanti per poi affermarsmi nel professionismo.

    Other Articles

    NewsSerie D Gir. A
    Eccellenza Gir. BNews

    Leave a Reply