sponsor

    Tommaso Augello: “La Serie D è stata palestra di vita!”

    Il N°3 blucerchiato: “Giocare nei dilettanti mi è servito molto. Ora voglio laurearmi e andare in Nazionale”

    Il percorso calcistico di Tommaso Augello, ex terzino dello Spezia e ora punto di forza della Sampdoria, è la dimostrazione che con determinazione, impegno e forza di volontà nulla è impossibile.

    Il mancino che stasera sfiderà le Aquile al “Picco” è infatti partito dalla Serie D per affermarsi poi ad alti livelli.

    Augello ha mosso i primi passi nel Cimiano Calcio e si è poi consacrato in Serie D nelle fila del Pontisola disputandovi tre stagioni da grande protagonista.

    ll dilettantismo è stata una palestra di vita” ha detto recentemente l’ex aqilotto.

    Nel 2013 ha partecipato ha fatto parte della Rappresentativa della Serie D partecipando da protagonista alla Juniores Cup, poi ha preso il volo verso il mondo dei professionisti. Prima la C con la Giana Erminio e poi la Serie B con lo Spezia. Ora è un titolare fisso della Sampdoria

    Augello non ha mai dimenticato da dove è partito e ha sempre bene in mente i suoi obiettivi.

    Giocare nei dilettanti mi è servito molto. Quando giocavo in Serie D saltavo la rifinitura per andare a scuola e poi mi allenavo da solo il sabato pomeriggio. Mi mancano sette esami alla laurea. Questo e la Nazionale sono i miei prossimi obiettivi.

    Other Articles

    Leave a Reply