sponsor

    L’intervista, Mattia Piastra: “Sogno il Marolacquasanta in Promozione”.

    Mattia Piastra, esterno con il vizio del gol, è il nuovo ospite della sala stampa virtuale di Calcio Spezzino. Dopo una parentesi comunque positiva con la Tarros Sarzanese, ha deciso di tornare al Marolacquasanta con un obbiettivo ben chiaro. 

     

    • Ciao Mattia e grazie per aver accettato questa intervista per Calcio Spezzino. Dopo l’esperienza con la Tarros Sarzanese hai deciso di tornare al Marolacquasanta. Da cosa è stata dettata questa scelta?

    “Innanzitutto buon anno a tutti e grazie per la possibilità che mi avete concesso. Avevo molte richieste ma la mia prima scelta è sempre stata quella di tornare al Marolacquasanta, società che mi ha dato tanto e che ti lascia sempre qualcosa di positivo. Inoltre è sempre stato un desiderio di mia madre.”

    • Il Marolacquasanta, nel corso degli anni, è diventato una solida realtà del campionato di Prima Categoria. Quel’é la chiave di questo successo?

    “Sicuramente il gruppo che si è creato. Inoltre si cerca di far crescere i giovani trasmettendogli la mentalità “marolina”. Non dimentichiamo poi l’ambiente esterno a partire dal Presidente, passando per i dirigenti fino ad arrivare alla gente del paese. Tutte queste persone ti riempiono di calore ogni volta che si va al campo.”

    • Pensi che il Marolacquasanta abbia ancora bisogno di consolidarsi oppure è pronto per un eventuale salto di categoria?

    “Ogni anno cerchiamo di migliorare per arrivare all’obbiettivo del salto in Promozione, cosa mai riuscita prima a questa società. Spero che quel giorno arrivi molto presto!”

    • Questa stagione era iniziata alla grande e vi vedeva a ridosso delle prime della classe. Dove pensi possa arrivare questa squadra?

    “Sicuramente in zona playoff. Mister Carrodano ci sta aiutando a cambiare mentalità trasmettendoci la sua energia e voglia così da metterla in campo per poter dare il massimo ogni partita. Questa cosa ci darà una grande mano durante la stagione.”

    • Se potessi scegliere un giocatore da portare con te al Marolacquasanta, chi sceglieresti?

    “Non me ne voglia nessuno dei miei ex compagni ma dico Gabriele Pinelli. Come giocatore e persona sarebbe perfetto.”

    • Quale squadra pensi che, in caso di ripresa, possa spuntarla per la vittoria finale del campionato di Prima Categoria?

    “Penso il Casarza Ligure.”

    • Quale gol ricordi come il più “pesante” della tua carriera? 

    “Forse il gol che feci con il Marolacquasanta contro il Colli di Luni nel 2015 al “Tanca”. Lancio da centrocampo di Andrea D’Imporzano, taglio da destra e pallonetto al volo. Invece quello che ho più a cuore è stato il primo della scorsa stagione, dedicato a mia madre.”

    • Si parla di una ripresa del campionato per inizio Febbraio, pensi che sia una decisione giusta? Perché?

    “Ho letto ma vedendo i numeri dubito si possa riprendere. Lo dico a malincuore visto che mi stanno mancando sia il calcio che i compagni/amici.”

    • Quale formula ritieni sia la più opportuna per portare a termine la stagione in caso di ripresa?

    Penso che la cosa migliore sia portare a conclusione il campionato per intero, con calendario completo a costo di terminare in estate.”

    • Quali regole pensi siano indispensabili per poter riprendere e terminare la stagione?

    “Se si dovesse riprendere sarebbe opportuno effettuare controlli frequenti sui giocatori.”

    Other Articles

    CALCIO SPEZZINONews

    Leave a Reply