sponsor

    MARADONA PER SEMPRE- In Mexico Dio era con noi (VIDEO)

    Mi chiamo Xavier. Ho ottant’anni. Sono nato nel quartiere popolare di Buenos Aires. Ottant’anni fa. Sono vecchio. E stanco. Una vita a guidare il camion. Chilometri e chilometri in quella cazzo di pampa sconfinata. Mio figlio, Gabriel, non voleva finire come me, a diciotto anni partì per militare e decise di fare quella carriera. Ero contento per lui. Era il 1980, c’era una crisi devastante in Argentina. Sotto l’esercito non avrebbe patito per essere pagato. E poi tanto, pensavo, mica partirà per la guerra. Nel 1982 un missile inglese lo fece esplodere assieme al suo migliore amico. Sulle isole Malvine. In uno stupida dimostrazione di forza di quei cabrones degli inglesi. Contro la stupidità del governo in argentino. Mio figlio è morto li. E io sono rimasto seduto e in silenzio. Per quattro lunghi anni. Ho rivisto le facce da cazzo degli inglesi al mondiale nell’ 86. Quei panzoni sempre ubriachi che ridono in continuazione. L’espressione del primo della classe. E quel giorno in semifinale eravate di nuovo convinti di spaccarci il culo. Come alle Malvine bastardi. Ma con noi c’era Dio. Im personificato in un uomo di un metro e sessanta che da solo, ma con tutta l’Argentina a pregare, sbuffare, lottare, credere con lui e in lui, vi ha spaccato il culo. Pensate. Vi ha scartato tutti, tutti, sembravate birilli. Stupidi birilli paonazzi. E l’altro ve l’ha fatto di mano. E siete ancora lì a protestare. Ma quella volta avete perso. Quella volta, dopo una vita in cui eravamo stati dimenticati da lui. Dio era con noi.

    A cura di Spezia Calcio Popolare

    Other Articles

    Leave a Reply