sponsor

    Canaletto Sepor, Benassi: “Il Canaletto Sepor osserva scrupolosamente i protocolli”

    Scende in campo anche Vaccarini: “Non siamo né presuntuosi ne irresponsabili”

    Sabrina Benassi e Fabrizio Vaccarini, ovvero presidente e dirigente della storica società spezzina del Canaletto Sepor, sono stati intervista da La Nazione dove hanno spiegato le motivazioni che hanno spinto il club canarino a non sospendere le attività Di seguito alcune dichiarazioni dei due dirigenti:

    Sabrina Benassi: “Stiamo affrontando la seconda ondata di questa terribile epidemia che sta mettendo a dura prova la resilienza di tutti noi. Il compito delle società sportive, in primis del Canaletto Sepor, è non solo quello di mantenere allenati i ragazzi in attesa di una futura ripresa delle attività agonistiche, ma anche quello di aiutare le famiglie ad accogliere i ragazzi in un ambiente sano che permetta loro di recuperare la socialità che in questo periodo gli è negata”.

    Fabrizio Vaccarini: “Vorrei rispondere a chi accusa i dirigenti del Canaletto Sepor di presunzione o irresponsabilità in quanto non abbiamo mai interrotto l’attività, pur riducendola: svolgiamo sia per i dilettanti che per il settore giovanile allenamenti individuali a porte chiuse senza l’utilizzo degli spogliatoi e delle docce, tutto viene effettuato rispettando rigorosamente i protocolli e su richiesta specifica delle famiglie e dei ragazzi dopo attente valutazioni Riteniamo che invece di mandare i ragazzi a fare assembramento in giro in città o a giocare nei parchi o che restino in casa ore ed ore davanti alla play station, forse è molto più produttivo per la loro salute psicofisica venire al campo dove sono seguiti e possono svagarsi controllati a vista e nel contempo fare un grosso servizio alle famiglie stesse”.

     

    Fonte foto sito ufficiale Canaletto Sepor 

    Leave a Reply