sponsor

    Nuovo Dpcm, ecco come cambiano le restrizioni

    In serata il Premier Conte firmerà il nuovo Decreto

    Il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte è pronto a firmare il nuovo Dpcm con misure anti-Covid ancora più stringenti. Disposta la didattica a distanza al 100% per le scuole superiori, limiti alla mobilità fra Regioni a rischio, centri commerciali chiusi nei weekend e nei festivi. Chiusi musei, sale scommesse e sale bingo. La capienza dei mezzi pubblici sarà ridotta al 50% e alle 22 scatterà il coprifuoco, che sarà in vigore fino alle 5. In questa fascia oraria gli spostamenti saranno consentiti esclusivamente per comprovate esigenze lavorative o per motivi di salute. La novità è che le Regioni saranno divise in tre zone: rosse, arancioni e verdi.

    Le Regioni rosse al momento sono Lombardia, Piemonte e Calabria (potrebbero rientrarvi anche Alto Adige e Valle d’Aosta). Nelle zone rosse verrà applicato un lockdown soft: aperte solamente le industrie e le scuole fino alla prima media. Dalla seconda media in poi, solo didattica a distanza. Rimarranno chiusi tutti gli esercizi commerciali, compresi parrucchieri ed estetisti. Nelle Regioni arancioni invece (al momento Puglia, Liguria, Campania e forse Veneto), rimarranno chiusi ristoranti e bar, mentre potranno rimanere aperti parrucchieri e centri estetici. Qui la didattica a distanza varrà solamente nelle superiori, mentre fino alla terza media le lezioni potranno tenersi in presenza. Nelle Regioni verdi, invece, le misure saranno meno rigide: chiusura dei centri commerciali nel weekend e trasporto pubblico dimezzato. Nell Regioni rosse dovrà essere usata l’autocertificazione

    Leave a Reply